lunedì 5 febbraio 2018

Scialatelli con carciofi, alici e pecorino

In pausa io non ci so stare, ormai è chiaro, ci provo e ci riprovo ma non fa per me, e allora detto questo ci cimentiamo in un'altra sfida, quella di una ricetta al giorno!
L'obiettivo è una ricetta salata, facile e veloce! Perché la verità è che mi scoccio a cucinare ma le mie figlie cominciano a protestare davanti al solito piatto di pasta e lenticchie 😂
Quindi partiamo subito! Qualche giorno fa, stavo guardando il programma del mitico Cannavacciulo, Cucine da incubo Italia, e mentre lo chef stellato proponeva una sua ricetta, a me invece sono rimaste impresse nella testa le parole del proprietario del locale da incubo che diceva, riferendosi allo chef,  ha fatto un super piatto con una patata, 2 alici e 1 carciofo!

Allora, ho pensato, é la ricetta per me! Perché sì, io che vengo dal mondo del dolce super complicato, ma odio la cucina salata troppo complessa! Quando vedo troppi elementi o troppi passaggi perdo la pazienza! Ma tre elementi sono il giusto compromesso e quindi... Sfida accettata!
Siccome sono anche vagabonda a ricercare la ricetta originale, vi dico subito che questa è la mia seguendo un po' l'istinto e un po' quello che ricordavo di aver visto in tv. 

Ingredienti per 4 persone:

3carciofi
1patata
2alici sott'olio
3cucchiai di Pecorino romano
500gr di pasta fresca tipo scialatelli 
1 aglio 
Sedano 
Sale 
Olio
Pepe nero
Prezzemolo

 Procedimento :
Tagliate la patata a dadini, mettetela in una pentola con un po' di sedano, un goccio d'olio, un po' di sale e portare ad ebollizione, lasciare cuocere per 10/15 minuti. Dovrà rimanere non completamente asciutta, ma piuttosto brodosa.
Nel frattempo puliamo i carciofi, priviamo li delle parti dure fino ad arrivare al cuore


Avendo cura di eliminare sia la barbetta, che si forma alla base del carciofo, che le punte che altrimenti risulterebbero dure. 
Una volta pulito tagliamo a listarelle
Nel frattempo in una padella con un goccio d'olio facciamo rosolare uno spicchio d'aglio per qualche minuto
A questo punto aggiungiamo i nostri carciofi, facciamoli saltare per bene aggiungiamo un po' di sale e il prezzemolo


Facciamo cuocere per qualche minuto, eliminiamo l'aglio e allunghiamo la cottura con qualche cucchiaio dell'acqua  delle nostre patate. Facciamo cuocere per una diecina di minuti e spegniamo.
Intanto mettiamo a bollire l'acqua della pasta, non dimenticate di salarla! 
Io ho scelto una pasta fresca di una nostra azienda locale, Pirro, davvero ottima, 

mentre lo chef dalla pacca pesante😂 aveva scelto i tonnarelli.
Nel frattempo che la pasta cuoce, (levate un paio di minuti perché finirà la cottura saltata in padella con i carciofi), procediamo con il fondo del nostro piatto.
Sì perché che ci facciamo, direte voi con le patate?
Allora ve lo dico subito, una volta finita la cottura, ponetele in un contenitore dai bordi alti, e frullate insieme alle 2 acciughe  con il minipimer, cosi:

Dovrà risultare come una purea. Una volta fatto distribuitelo sul fondo dei vostri piatti in parti uguali. 
Nel frattempo la nostra pasta sarà cotta, passatela nella padella dei carciofi e iniziate a saltarla, aggiungendo il pecorino, vedrete che il calore scioglierà il pecorino creando una leggera cremina. Ovviamente la pasta dovrà risultare non troppo asciutta quindi vi consiglio di lasciare da parte un po' di acqua di cottura della pasta da utilizzare all'occorrenza. 
Abbiamo terminato non ci resta che assemblare il piatto e questo è il risultato finale
Io ho un tantino esagerato con la purea di patate, perché era davvero slurposa, ma potete anche metterne di meno, fa più chic! 
E per oggi è fatta... ci vediamo domani! 


Nessun commento:

Posta un commento

Scialatelli con carciofi, alici e pecorino

In pausa io non ci so stare, ormai è chiaro, ci provo e ci riprovo ma non fa per me, e allora detto questo ci cimentiamo in un'altra sf...